Management Services

FACILITY MANAGEMENT

 

UNI EN 15221 – 1:2007 – Terms and definitions – “Integration of processes within an organisation to maintain and develop the agreed services which support and improve the effectiveness of its primary activities”.


Il Facility Management è il processo di progettazione, implementazione e controllo attraverso il quale le facility (ovvero gli edifici e i servizi necessari a supportare e facilitare l’attività dell’azienda) sono individuate, specificate, reperite ed erogate allo scopo di fornire e mantenere quei livelli di servizio in grado di soddisfare le esigenze aziendali, creando un ambiente di lavoro di qualità con una spesa il più possibile contenuta.

Quello del Facility Management è perciò un approccio integrato che, attraverso la progettazione, pianificazione ed erogazione di servizi di supporto all’attività principale dell’azienda, mira ad aumentare l’efficacia dell’organizzazione e a renderla capace di adattarsi con facilità e rapidità ai cambiamenti del mercato.
I tre aspetti principali che caratterizzano la disciplina del Facility Management sono quello strategico, quello analitico e quello gestionale-operativo.

L’aspetto strategico concerne ogni decisione relativa alla politica di gestione e reperimento dei servizi, di distribuzione delle risorse da impiegare per supportare gli obiettivi corporate (predisposizione e gestione del budget, ripartizione dei costi, ecc.), di scelta del fornitore, ecc.

L’aspetto analitico è relativo alla comprensione delle necessità dei Clienti Interni relative ai servizi, al controllo dei risultati della gestione e dell’efficienza nell’erogazione del servizio, all’individuazione di nuove tecniche e tecnologie che supportino il business aziendale. Si tratta quindi di un aspetto fondamentale per far sì che il Facility Management contribuisca fattivamente al conseguimento degli obiettivi dell’azienda.
L’aspetto gestionale-operativo concerne la gestione e il coordinamento di tutti i servizi complessivamente intesi (non dei singoli servizi) e include la definizione di sistemi e procedure e l’implementazione e reingegnerizzazione dei processi di erogazione.

 

iFM è in grado di supportarvi per progettare, implementare e controllare, attraverso un approccio integrato, i servizi no core della vostra azienda.

 

PROPERTY MANAGEMENT

 

Il servizio di Property Management di iFM assicura ai propri Clienti un completo supporto per la gestione tecnica, amministrativa e fiscale del patrimonio immobiliare, con un’attenzione particolare alle esigenze delle piccole e medie aziende.

Gli elementi qualificanti dell’attività consistono nel presidio del ciclo attivo e passivo, con un forte controllo dei rischi assicurativi, associato ad un sistema di reporting flessibile, articolato in funzione dei sistemi informativi in dotazione al Cliente.

Un’attenta gestione tecnico-manutentiva degli immobili, inoltre, coadiuva la valorizzazione del portafoglio contenendo i costi operativi, promuovendo nel contempo l’ottimizzazione del rapporto con i conduttori e la loro fidelizzazione.

Alcuni specifici servizi a titolo esemplificativo:

GESTIONE DELLE LOCAZIONI E DEI RAPPORTI CON I CONDUTTORI E CON GLI AMMINISTRATORI

GESTIONE DEI FLUSSI DI CASSA ED ANALISI DELLA REDDITIVITÀ E BUDGETING

ADEMPIMENTI NORMATIVI E FISCALI

ELABORAZIONE ED ESECUZIONE DI PIANI DI MANUTENZIONE ORDINARIA

ATTIVITÀ DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA E DI PRONTO INTERVENTO

SPACE PLANNING E PROCUREMENT IMMOBILIARE

SMART CITY MANAGEMENT

 

Con il termine Smart City/Community (SC) si intende quel luogo e/o contesto territoriale ove l’utilizzo pianificato e sapiente delle risorse umane e naturali, opportunamente gestite e integrate mediante le numerose tecnologie ICT già disponibili, consente la creazione di un ecosistema resiliente capace di utilizzare al meglio le risorse e di fornire servizi integrati e sempre più intelligenti (cioè il cui valore è maggiore della somma dei valori delle parti che li compongono).

Questa la definizione dell’Agenzia per l’Italia Digitale, su cui si sta costruendo l’Agenda Digitale Italiana, nel recepimento delle indicazioni europee per lo sviluppo di un’economia che trovi nuova forza nell’uso massivo delle tecnologie.

In questa definizione compaiono tre concetti chiave per il management di una smart city, ovvero:

  • ECOSISTEMA: la città è un insieme complesso di realtà interconnesse, che definiremo reti. Per guidarne l’evoluzione occorre una figura in grado di supervisionare a un livello generale l’integrazione tra le reti.
  • SERVIZI INTEGRATI: il driver di un rinnovamento nei servizi, che devono essere sempre più efficienti ed efficaci nel rilevare e soddisfare la domanda della città, deve arrivare dalla pubblica amministrazione ed estendersi al mondo dell’impresa sul territorio. Per questo, occorre una figura trasversale in grado di connettere adeguatamente questi mondi.
  • INTELLIGENZA: la smartnesscittadina è l’espressione ultima dell’ambizione collettiva a evolversi, sfruttando la potenzialità della tecnologia per un’idea collettiva di progresso, della città e dei suoi cittadini. Il rinascimento digitale delle città non può dunque trovare altra guida se non quella di un umanista, che solleciti l’adesione dei singoli e la progettazione condivisa.

 

iFM è impegnata nello studio di progetti che utilizzano la tecnologia moderna per generare valore economico, sociale ed ecologico.

Ognuna di queste tre dimensioni rappresenta un aspetto particolare della città in cui un progetto intelligente mira a raggiungere gli obiettivi della smart city in termini di efficienza, sostenibilità e alta qualità della vita.